Detrazioni 50-65% (Ecobonus)


la legge di bilancio 2020 (legge 27 dicembre 2019, n. 160) ha prorogato al 31 dicembre 2020 l'Ecobonus per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.
L’Ecobonus vale anche per gli impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro, o per le spese sostenute all’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.
In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

  • la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni, pavimenti, finestre comprensive di infissi);
  • l’installazione di pannelli solari;
  • la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.
Le detrazioni massime per tipologia di intervento, ripartite in dieci rate annuali di pari importo, sono le seguenti:
  • € 100.000 riqualificazione energetica di edifici esistenti;
  • € 60.000 involucro edifici esistenti (es. pareti, finestre con infissi) installazione di pannelli solari acquisto e posa in opera delle schermature solari;
  • € 30.000 acquisto e posa in opera di generatori a biomasse, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

La detrazione è pari al 50% per le spese sostenute dal 1º gennaio 2020, relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato (UE) n. 811/2013 della Commissione, del 18 febbraio 2013.
Sono esclusi dall’ecobonus gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A.

La detrazione nella misura del 50% si applica altresì alle spese sostenute nell’anno 2020 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse.

La detrazione si applica nella misura del 65% per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe a di prodotto prevista dal citato regolamento delegato (UE) n. 811/2013 e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02, o con impianti dotati di pompa di calore, o con sistemi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro.
Condizione imprescindibile per l’ottenimento dell’Ecobonus, è la presenza delle valvole termostatiche sull’impianto di riscaldamento, ove tecnicamente possibile.

I seguenti apparecchi Beretta danno accesso alla detrazione fiscale in oggetto:

GENERATORI A CONDENSAZIONE